DIVERSI AMORI

master denaro 20,5x29

Sabato 7 marzo 2015 alle ore 18, nell’ambito della rassegna “Di segno in segno” l’Associazione culturale Lux in Fabula sarà lieta di presentare il libro “Diversi amori”.
Diversi amori” è un libro sulla libertà dei sentimenti scritto da Enza Silvestrini, insegnante presso il Liceo Artistico Statale di Napoli e redattrice della rivista di poesia “Levania“. La collaborazione con Barbara Baldi, Storica dell’arte e disegnatrice, porterà alla nascita di questo lavoro, edito dalla casa editrice Iuppiter.

Il racconto, intenso e scorrevole, è ricco delle simpatiche illustrazioni frutto della fantasia di Barbara Baldi: disegni semplici che evocano importanti significati si fanno strada tra giochi di parole ottenuti mediante dei collage. I disegni descrivono ciò che la penna dell’autrice cerca di comunicare di pagina in pagina, rendendo la lettura ancora più entusiasmante. Il lettore si accorge ben presto di trovarsi di fronte ad un libro dall’alto valore educativo, con il quale si vuole denunciare l’omofobia dilagante, uno dei mali che attanaglia il nostro secolo, mostrando come l’amore non segua delle logiche precise, e proprio in questo risiede la sua forza.
Il protagonista della narrazione è Giorgio, un ragazzo alle prese con una lezione di matematica. La noia del momento lo condurrà verso un “abisso nero”, sinonimo di tutti quei pensieri, intimi e segreti, che si celano in ogni animo giovanile alle prese con i primi tormenti d’amore, quando ancora non si sa spiegare cosa sia quella “disperata euforia” dell’anima e la testa vaga altrove.
Grazie all’astrazione mentale egli compie un viaggio da sogno, dove scopre che anche nel più profondo e nero degli abissi ci può essere una speranza, rappresentata dalla vitalità di piccoli colori in grado di comporre e scomporre tante forme diverse. Comprende che “nel fondo esiste un mondo” dove pesci ed alghe seguono liberi varie direzioni. Qui tutto è mutevole e possibile. Giorgio vorrebbe fosse così anche nella sua vita e in quella degli altri.
I cambiamenti spaventano e tutto questo sentire che si fa strada in lui fa paura ma allo stesso tempo è qualcosa di bello. Si tratta infatti di un sentimento, il più puro di tutti: l’Amore.
Durante il corso della storia il ragazzo mostra smarrimento e debolezza, sensazioni tipiche di un’età fragile come quella dell’adolescenza. Chiede così a tanti cosa si prova ad essere innamorati per la prima volta, ma nessuno sembra dargli la risposta che va cercando, finchè non apre un libro. In esso scopre “corpi gemelli” che si guardano senza temere il giudizio degli altri.
Quando dopo la sua assenza torna nuovamente a prestare attenzione, prende in mano un righello e traccia un quadrato sul suo foglio bianco: ai vertici dello stesso sono segnalate le posizioni dei suoi compagni di classe, legati da vari sguardi, segnati secondo i dettami del cuore.
Una diagonale però rompe l’armonia. Essa simboleggia le regole imposte dalla società civile e fa in modo che le traiettorie tracciate vengano meno sotto la morsa di sterili giudizi, che ci obbligano ad essere altri da noi stessi e per questo mai felici.
L’amore però è un sentimento troppo forte per essere controllato e ostacolato. Il cambio dei posti nei banchi l’indomani a scuola conferma infatti la vittoria dei sentimenti. Questi ultimi non si possono misurare o inscrivere in figure geometriche precise. Così le traiettorie tracciate un tempo dagli sguardi, ovvero quelle del cuore, emergono con tutta la loro potenza.
Al cuore, si sa, non si comanda.
Il libro è rivolto ad adolescenti, giovani, educatori, scuole e genitori. Con esso si vuole cercare di scardinare tutti quegli stereotipi che portano alla derisione di chi ama in modo diverso da noi. Solo il rispetto delle libertà individuali può essere il primo passo per la costruzione di un mondo giusto nei confronti di qualsiasi esistenza.

Interessante l’iniziativa promossa da Iuppiter Edizioni e VideoMetrò con la quale si è proiettato fino a metà febbraio il booktrailer del libro “Diversi amori” sulle tv del circuito della Metropolitana di Napoli, in modo da sensibilizzare il più possibile i cittadini sull’argomento.

Il trailer è visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=27Z5YAClN1k&feature=youtu.be

Germana Volpe

Annunci