Bagnoli da il via alla 28°edizione di Futuro Remoto

fut rem 3

Il 31 ottobre a Napoli è partita la 28° edizione di Futuro Remoto che si concluderà il 9 novembre. Il tema scelto per questa edizione è il Mare, inteso in tutti i suoi aspetti.

Nel corso dell’inaugurazione di giovedì scorso, presentata da Alessandro Cecchi Paone, si è parlato della nave da crociera Costa Concordia e del suo recupero, insieme agli ingegneri italiani che si sono resi protagonisti dell’operazione.

Al termine del dibattito sono state inaugurate le mostre, che potranno essere visitate fino alla fine di Futuro Remoto. E sono: “Gnam-Mare”, dedicata alla fauna marina, alle tecniche di pesca e al consumo di pesce; “Orizzonte Mare” che consiste in un percorso interattivo sui temi della ricerca e dell’innovazione responsabile applicati al mare; “La nuova officina dei piccoli” con spazi dedicati ai bambini divisi in cinque aree tematiche (io e gli altri, la materia, la natura, il mondo di Bit, tutti giù per terra); “Invenzioni rivoluzionarie dall’antica Cina” con quaranta strumenti dei settori dell’astronomia e della navigazione che dimostrano l’importanza della Cina nell’innovazione tecnologica e scientifica; “Rewind, un viaggio da raccontare” sul tema delle migrazioni da e verso Napoli, analizzate attraverso il viaggio.

fut rem 4

Il biglietto per partecipare a Futuro Remoto è di 8 euro per gli adulti, mentre il ridotto è di 5,50 euro.

I duecento appuntamenti organizzati nell’ambito di Futuro Remoto sono ospitati non soltanto da Città della Scienza, ma anche da altre importanti strutture della provincia di Napoli,alcune a pagamento altre no, come ad esempio l’Arenile di Bagnoli, il Circolo Ilva, la libreria Dante & Descartes, l’Università degli Studi di Napoli S. Orsola Benincasa, l’Accademia Pontiana, l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, l’Healty – Book Area, l’Eccellenze Campane e tante altre. In essi vengono analizzati tutti gli aspetti del mare, sotto il profilo dell’ecologia, dello sport, della cultura, dell’antropologia, dell’alimentazione,della pesca, dei popoli e ancora tanto altro.

fut rem 2

Uno spazio sarà riservato anche all’associazione LUX in FABULA, in programma per sabato 8 novembre, alle ore 15:30 nella sala blu di Città della Scienza.

L’evento si intitola “L’Oceano iconografico: dalle lanterne magiche ai droni”. Trattasi di una conferenza-spettacolo a cui si unisce l’esposizione interattiva di antichi strumenti ottici.

Lo spettacolo con lanterna Magica di metà ‘800 verrà messo in scena da Rosalba Volpe e Germana Volpe con l’utilizzo di costumi d’epoca. Al termine verrà trasmesso il documentario su “Marey a Napoli: dalla fotografia al cinema” e il video “VOLARE sui Campi Flegrei “ realizzato con il Videodrone di Michele Albano.

fut rem 1

Dopo la pausa si conclude con “Photo Grafia & Creatività – AQUA”, fiaba visiva di Claudio Correale, realizzata nel 1987 e recentemente digitalizzata, con originali lavori artistici al confine tra fotografia, pittura e cinema, il tutto col sottofondo del lato A del disco “Atom heart mother “dei Pink Floyd.

Alessandra Di Meo

Advertisements