“Volti dimenticati” a Lux in Fabula

Incontro con lo scrittore Aldo Cavallo.

aldocavallo

 

 

 

 

 

 

Nella sede dell’associazione culturale Lux in Fabula, sabato 7 giugno alle ore 18:00, sarà presentato, a tutti coloro che vogliano partecipare, il libro di Aldo Cavallo: “Volti Dimenticati”. All’incontro sarà presente l’autore stesso, che assisterà all’evento. In seguito ad un’introduzione, vi sarà la lettura di alcuni brani più significativi del libro, da parte di attrici che fanno parte dell’associazione.

In “Volti dimenticati” Aldo Cavallo ci propone una raccolta di testimonianze relative a fatti, episodi, circostanze realmente accaduti nel periodo della seconda guerra mondiale. La raccolta si presenta non come una mera documentazione di fatti, ma si trasforma in narrazione letteraria. E’ il risultato di una ricerca storica, ricavata soprattutto da testimonianze dirette: frammenti dimenticati, e rimessi insieme, di quella grande Storia che ha visto protagonisti i nostri padri, nonni, zii, figure a noi vicine.

La guerra è descritta con schiettezza e realismo, essa è cruenta, sofferta, devastante e spietatamente cinica. Forma documentaria e forma narrativa si fondono perfettamente attraverso uno stile semplice ed una narrazione che alterna una messa a fuoco sui personaggi e la loro descrizione con una chiara e veloce narrazione degli avvenimenti. Ad emergere su tutto è però la storia di singoli individui, i quali, nel loro piccolo, diventano protagonisti di gesti di grande eroismo. Il tratto più importante della loro personalità, e che li accomuna, è la solidarietà verso il prossimo, sentimento che riesce a persistere nonostante le circostanze estreme, là dove l’umanità è quasi del tutto annullata. La raccolta ci testimonia, infine, il modo in cui la vita delle persone comuni venga sconvolta dalla Storia, in un modo che loro non possono far altro che subire.

Insomma, questo sabato pomeriggio si torna indietro nel tempo a Lux in Fabula e si rivivono, attraverso la lettura, gli anni della grande Guerra e le esperienze che hanno fatto diventare eroi persone comuni, loro malgrado.

Alessandra Di Meo

Advertisements