Al di là del mare…

Una tematica a sfondo sociale è quella messa in scena il 15 novembre al Teatro Bracco di Napoli.

“Al di là del mare… per non dimenticare”

Una commedia scritta da Ciro Villano, diretta da Gaetano Liguori, in memoria di Emanuela Loi, l’agente della scorta del magistrato Paolo Borsellino, che fu vittima della strage di via d’Amelio a Palermo nel 1992.

E’ lei il centro di tutta la narrazione, per rendere omaggio attraverso la sua persona, a tutte le donne coraggio, eroine semplici che in silenzio combattono la propria battaglia.

La commedia, divisa in due atti, rappresenta diverse tipologie di violenza di genere che ancora oggi sono una piaga della nostra società civile. Gli abusi fisici da parte di familiari, soprattutto mariti e padri e lo sfruttamento della prostituzione da parte di persone che si presentano come protettori.

La violenza sulle donne, una realtà difficile, da pochi anni di dominio pubblico, che il meraviglioso cast di attori del Bracco ha saputo proporre con il giusto mix di serietà e leggerezza.

Una trama realistica, dove il lieto fine cerca di avere la meglio, nonostante nella vita quotidiana non sempre questo succeda.

Ma il teatro è così: permette di accendere una speranza!

Le donne protagoniste della scena avranno modo di credere nella giustizia e ad essa affidarsi, solo grazie alla sensibilità e all’umanità di Emanuela, interpretata da una straordinaria Caterina De Santis. La forza interiore di questa donna, che ha giurato di difendere i più deboli, le convincerà a collaborare.

Momenti di canto e ballo vengono utilizzati per distendere i toni e i ritmi serrati che si creano trattando un argomento così delicato come la violenza e la lotta alle organizzazioni criminali.

Una rappresentazione veloce e dinamica, una compagnia teatrale entusiasmante e appassionata.

Due ore di spettacolo che servono a far riflettere e come dice il titolo… a non dimenticare!

D’Oriano Maria Angela

Annunci