Taranterra

Uno splendido spettacolo di teatro sociale, in una cornice mozzafiato, si è tenuto a Bacoli il 27/07/2012.

Il Ramo d’Oro si presta a fornire la propria scenografia allo show itinerante di Mimmo Grasso.

Taranterraun progetto di Grasso, tratto da un testo di poesia di Grassoun con la regia di Massimo Maraviglia e l’interpretazione dei giovani attori della Compagnia Asylum 2012 fondata da Ettore Nigro, protagonista della piece teatrale.

Ispirato da un viaggio in Calabria, fra i poeti dell’Aspromonte di lingua greca, lo scrittore crea suggestioni visive ed emotive mettendo in scena la “danza della terra” dove si può vedere ed ascoltare non una semplice tammurriata ma il ritmo e il battito del cuore.

I corpi dei giovani attori, vestiti color sabbia del deserto, corrono, sudano e si fermano seguendo il tempo scandito dal suono delle tammorre racchiudendo in sé una molteplicità di significati. La fusione delle loro anime con la musica crea movimenti sinuosi e leggeri che evocano emozioni nel pubblico, ed é proprio la platea e l’ambiente circostante nel quale si realizza la performance a far sì che la scrittura si trasformi in oralità e azione. La musica e la danza diventano espressione e forma di sentimenti quali la possessione e il dionisismo.

Uno spettacolo dinamico, realizzato in vari comuni della Campania, che si adatta in modo naturale ai posti in cui viene messo in scena, proponendo così una rappresentazione ogni volta rinnovata.

Una profonda riflessione sugli ultimi istanti di vita, che ha toccato piazze, chiese e altri spazi di solito non associati al teatro e che troverà la sua conclusione il 4 Agosto ad Avellino.

 

Maria Angela D’Oriano

 

Advertisements