MEMORIE DI UNA SMEMORATA

…quando si cade ci si rialza sempre

 Le memorie di una smemorata svelate a Lux in Fabula. Anna Maria Paliotti, per tutti ormai Maddalena, veste di verde smeraldo quando presenta il suo libro alla sala gremita. Quasi scompare tra gli invitati della rassegna Di-Segno in-Segno, che permette agli artisti di svelare il proprio mondo, ed esporsi a domande e curiosità. Lei piccola donna tenace che non teme il confronto la critica. Si è messa in gioco in un’età in cui prevalgono le insicurezze, ha dischiuso la sua intimità alle persone che popolano il suo mondo. I giudici più temibili: i suoi due figli. Anche loro protagonisti del libro, a metà tra la cronaca e l’invenzione letteraria.

Anna perde la memoria a causa di una brutta caduta: l’inizio di una nuova vita, completamente rivoluzionata. Smarrire i ricordi per ricominciare senza la zavorra dei dolori, delle umiliazioni, delle sconfitte che la memoria inevitabilmente conserva. Un escamotage letterario per crearsi una nuova identità, scoprire una diversa consapevolezza di se stessi e del valore delle persone care, ridimensionare il peso del passato e lasciare finalmente che defluisca, quasi svanisca eclissato dalla passione per una nuova esistenza. Al centro della narrazione, l’incontro della protagonista con Maria di Magdala, la Maddalena, che l’ha chiamata a se’ durante il viaggio in Terra Santa. La vicenda particolare di un donna minuta acquista i contorni biblici del destino di un’intera stirpe di donne ignorate, calpestate, insultate, relegate al ruolo primitivo di procreatrici. La Maddalena, la storica peccatrice, la prostituta che la Chiesa ha condannato per imporre un potere misogeno, detenuto ancora, esclusivamente da uomini. La Maddalena, forse la più appasionata tra gli apostoli, forse una sacerdotessa, forse la compagna di Gesù di Nazaret. E di ritorno dal viaggio che realmente ha compiuto, Anna cambia nome, prende quello della Maddalena e come lei inizia una missione: fare finalmente giustizia, lavare la sua immagine dalla macchia del peccato, dalle ingiurie della Chiesa, dalla prepotenza delgi uomini.

È radiosa Maddalena quando racconta emozionata la sua storia agli ospiti di Lux in Fabula, i presenti percepiscono la sua aurea serena e rilassata, di chi ha finalmente scoperto una strada da seguire. Un cammino d’amore, sotto il sole di Palestina, che si snoda tra le rocce del Monte delgi Ulivi, che ha inizio in un monastero dalle cupole dorate.

 Chiara Lucrezia Marra

Advertisements