“L’ultima settimana di Boss Boss”

Il 18 e il 19 maggio nell’ambito della rassegna “Capolavori in corso”, Lanificio 25, è andato in scena la farsetta patafisica di Raffaele Rizzo dal titolo “L’ultima settimana di Boss Boss”.
La messinscena è caratterizzata da spunti innovativi, si avvale di un gioco scenico molto particolare: alcuni dei personaggi sono interpretati da attori e hanno un corrispettivo burattino che li riproduce.
Il ruolo del narratore è affidato al cantastorie Cantimbanco che, con accento francese, inizia a raccontare le vicissitudini del grande Boss Boss concentrandosi in particolar modo sull’ultima settimana al potere-tramonto della dittatura di Boss Boss- capo di Ombrellonia. Ombrellonia è il paese degli “ombrellati” cioè di un popolo che subisce “l’ombrellatura” ossia le ingiustizie della politica e di un governo dominato dagli interessi e, dal malaffare di questo disonesto e superbo comandante (detto “comandone”).
La storia è suddivisa in giorni della settimana (si arriva al sabato, in cui Boss Boss decade), e in ognuno dei giorni si illustra la situazione del paese di cui il comandone è a capo: dalla composizione di un inno in suo onore da parte della cricca che lo circonda, alla consultazione col suo medico personale che gli segnala una malformazione del suo organismo per cui l’intestino e il cervello sono collegati (di conseguenza la testa gli si riempie di feci), alle telefonate con le sue escort. Quando sta infine per arrivare a controllare anche i sorrisi dei suoi sudditi grazie a un’apposita invenzione, l’opposizione dei cittadini (cioè la parte del popolo non ancora completamente istupidita) e la sua stessa ambizione provocano la sua rovina.
La farsa è rappresentata in chiave grottesca identificabile con molte realtà attuali…  ma spesso, quasi sempre, puntualmente nella realtà il lieto fine è pura utopia.
Uno spettacolo divertente e riflessivo nato dalla collaborazione fra il Teatro dell’Anima e il burattinaio Salvatore Gatto.
Vale la pena menzionare gli attori: Fabiana Fazio, Delio Fusco, Salvatore Gatto, Eduardo Di Pietro, Tiziana Matropasqua, Riccardo Pisani, Cira Sorrentino, Barbara Veloce.

J.K.

Annunci